Home Guide Trasformare una Raspberry Pi in un NAS

Trasformare una Raspberry Pi in un NAS

0
0
RaspBerry PI

Oggi andremo  a vedere come  trasformare la nostra RaspBerry PI in un nas casilingo tramite una memoria di massa collegata via USB (es. Pen Drive o Hard Disk).

Un Network Attached Storage (NAS) è un dispositivo collegato alla rete la cui funzione è quella di consentire agli utenti di accedere e condividere una memoria di massa, costituita da uno o più dischi rigidi, all’interno della propria rete o dall’esterno. 

OCCORENTI:

  • Raspberry PI (Wikipedia);
  •  Scheda SD con Raspbian installato;
  • Memoria USB (Pen Drive, Hard Disk ecc..);

 

TUTORIAL:

Formattazione e montaggio della memoria

ATTENZIONE: Nei comandi che troverete in questa guida sarà usato come riferimento per la memoria che ci farà da disco “sda1”, sostituite il nome del dispositivo con quello rilevato (come mostrato in seguito).

 

Prima di tutto dobbiamo formattare il disco che ci farà da memoria in Ext4; dopo aver attaccato il tutto, acceso la raspberry e effettuato il log-in dobbiamo individuare la memoria di massa con il comando:

sudo fdisk -lfdisk

Solitamente il nostro hard disk sarà /dev/sda (può variare).
Dopo averlo individuato, con il comando

sudo mkfs.ext4 /dev/sda1 -L NAS

formatteremo la memoria in ext4.

Adesso che la nostra memoria è stata formattata correttamente si deve passare a eseguire il “mount” della stessa. Prima di tutto dobbiamo creare una cartella in /media/ con il comando:

sudo mkdir /media/USB

dare i permessi di scrittura all’utente pi con i comandi:

sudo chown -R pi:pi /media/USB && sudo chmod 770 /media/USB

A questo punto possiamo eseguire il “mount” della partizione con il comando:

sudo mount /dev/sda1 /media/USB

Infine, per completare il tutto, dobbiamo far eseguire il mount di questa partizione ad ogni riavvio della RaspBerry editando il file fstab con il comando:

sudo nano /etc/fstab

Aggiungendo alla fine del file:

/dev/sda1       /media/USB      ext4    defaults        0       0

fstab

(la tabulazione è necessaria).

 

 

Installazione e  configurazione Samba

Adesso passiamo all’installazione del software SAMBA nella Raspberry Pi con il comando:

sudo apt-get update && sudo apt-get install samba samba-common-bin

Fatto ciò possiamo passare a editare il file di configurazione di Samba con il comando:

sudo nano /etc/samba/smb.conf

Scendete alla fine del file aggiungete:

[disk]
 comment = Raspberry NAS
 path = /media/usb
 writeable = yes

Raspberry pi/techmuffin/NAS

Avete aggiunto questa risorsa chiamata disk collegata al nostro disco montato in “/media/usb”.

L’ultimo passaggio da fare è quello di impostare una password per l’accesso al nas con il comando:

sudo smbpasswd -a pi

Dopo aver finito di configurare Samba dovete riavviarlo con il comando

sudo service samba restart

Adesso che il nostro NAS è configurato e funzionante, possiamo accedervi con l’URL: smb://IPDELRASPBERRY/disk o possiamo trovarlo nelle risorse di rete da Windows!

Qui da TechMuffin è tutto, per ogni problema o perplessità scriveteci in un commento qui sotto!

Vedi altri articoli correlati
Vedi altro da Damiano Desantis
Vedi altro in Guide

Guarda anche

[Recensione] Tastiera Inflictor CK104 by Motospeed

Bentornati su TechMuffin! Oggi recensiremo la tastiera Inflictor CK104 by Motospeed, una t…