Home Tech Software Opera Neon: la nuova frontiera per i Browser

Opera Neon: la nuova frontiera per i Browser

0
0
Opera Neon

Opera Neon è la nuova proposta di Opera per la navigazione.

Opera Neon è frutto di un’idea molto interessante: rivedere totalmente il browser web.

Questo nuovo progetto si differenzia da ogni altro browser per PC da noi fin’ora provati. La navigazione è su schede riducibili in bolle flottanti. Questo ricorda in particolar modo Halo o Facebook Messenger per i device Android.

Opera Neon schermata iniziale

Come da immagine sopra, la navigazione è a schede (con F11 andrete a schermo intero) con a sinistra vari pulsanti con diverse funzioni.

  • Aggiunta nuova scheda
  • Mostrare elementi multimediali aperti nelle schede
  • Effettuare uno screen personalizzato nelle schede
  • Mostrare screen salvati
  • Mostrare download effettuati
  • Menù di Opera Neon

La schermata iniziale è infatti un agglomerato delle pagine visitate recentemente.

Considerazioni iniziali

Il browser è abbastanza stabile, per essere la prima versione rilasciata, anche se non mancano piccoli crash sui contenuti multimediali e Adobe Flash Player da installare manualmente.

Il progetto è basato su Chromium, il che rassicura circa il futuro di Opera Neon. L’assenza dei preferiti, così come la mancanza dell’ecosistema Opera o il sync di Google, sono imputabili alla natura acerba di questo progetto.

Sarà possibile invece importare alcuni dati da Internet Explorer o Firefox, dalle impostazioni di Opera Neon.

Navigazione e Preferiti

In ambito generale la navigazione è buona, ma non fluidissima (dipende ovviamente anche dalle specifiche del nostro PC). Per un uso odierno e semplice può già andare bene; per un uso più elaborato, con preferiti ed altro, siamo ancora lontani da poterlo definire pronto.

Attualmente questo articolo viene scritto proprio da Opera Neon, e non si incontrano particolari problemi.

Riproduzione file multimediali e Snap sulle Schede

La prima funzione ci permette di avere sempre pronte tutte le riproduzioni multimediali in diverse schede, senza doversi spostare tra le stesse per metter in pausa o riprenderne la riproduzione. È presente anche un mini player integrato e sempre in primo piano, non ridimensionabile ma che è possibile spostare dove preferiremo.

Gli Snap delle schede hanno ben due sezioni dedite: la funzione vera e propria e la sua galleria. Questa opzione è davvero comoda e permette di salvare velocemente pezzi delle pagine che ci interessano. Presente un’opzione per tornare al sito dove si è fatto lo snap ed uno per cancellare quelli fatti; il tutto dalla galleria dedita su Opera Neon.

Download

I download hanno anch’essi una loro sezione dedita, sotto alla galleria degli Snap. Al suo interno troveremo i file in download o scaricati, sempre in forma di bolle. Durante il download vedremo il peso del file e potremo anche mettere in pausa e/o riprenderlo.

Opera Neon in azione

In conclusione, Opera Neon è sicuramente un browser che ha catturato il nostro interesse. Seguiremo i suoi progressi e vi informeremo delle novità che ci saranno.

Se vorrete provarlo con mano vostra, lo troverete a questo link -> https://www.opera.com/it/computer/neon

Non dimenticatevi di lasciare un commento qui sotto e di visitare le nostre pagine social!

 

Vedi altri articoli correlati
Vedi altro da Fabio Pinna
Vedi altro in Software

Guarda anche

RAM e frequenze: Qual’è la reale differenza?

Quali sono le reali differenze tra memorie RAM di frequenza 2133, 2666 e 3000 MHz nell'uso…