Home Android Nova Launcher, il Re dei Launcher

Nova Launcher, il Re dei Launcher

0
0

Oggi vi parleremo di uno dei launcher più famosi e “vecchi” del panorama Android.
Stiamo parlando di Nova, un launcher Aosp-Based (Riprende quindi le fattezze dei launcher stock aosp).

The higly customizable, performance driven, homescreen

Home Page

Una volta installato vi troverete davanti ad un launcher già pronto all’uso, senza dover seguire particolari tutorial (Come per HomeUx Beta e/o impostazioni da cambiare.
Possiamo vedere 3 pagine di default:

2° Pagina(HomePage)

Nella seconda pagina possiamo notare:

  • Barra di ricerca Google -> è possibile modificarla con più stili o, nel caso in cui non vi piaccia, eliminarla
  • Cartella Google -> al suo interno troverete tutte (o quasi) le app Google presenti sul vostro device
  • Cartella Create -> qui troverete tutte le app di Google mirate al lavoro, da drive a keep passando per la suite office della casa
Home Page di Nova Launcher, qui troverete app drawer e le due cartelle delle app google
Home Page di Nova Launcher, qui troverete app drawer e le due cartelle delle app google

1° Pagina

Scorrendo verso destra, ci troveremo davanti la 1° pagina. Troveremo qui un widget di Gmail che, nel caso in cui quest’ultima non sia installato sarà così.

3° Pagina

Scorrendo invece a sinistra troverete la cartella “Play” dove saranno presenti tutte le applicazioni Google che riportano quel prefisso.

Pagina che troverete a destra di quella principale, qui troverete la cartella "play" con tutte le app di google che iniziano con questa parola
Pagina che troverete a destra di quella principale, qui troverete la cartella “play” con tutte le app di google che iniziano con questa parola

App Drawer

Sotto tutte queste schermate troverete l’app drawer, con al suo interno 5 icone (da dx a sx):

  • Telefono/Dialer
  • Contatti
  • Tutte le Applicazioni
  • Playstore
  • Fotocamera

Modifiche del Launcher

Grazie a Nova, ogni aspetto del Launcher è modificabile, ed è possibile quindi renderlo davvero personale. Tra le varie impostazioni troviamo:

  • Schermata Home -> Racchiude tutte le modifiche possibili da fare alla Home
  • Menù delle App -> Potete modificare l’aspetto del menù, la griglia, il colore, l’opacità e molto altro
  • Dock -> Possiamo togliere la dock oppure cambiarle forma, aumentare la grandezza delle icone, e la quantità di quest’ultime
  • Cartelle -> Possiamo modificare l’aspetto delle cartelle e il colore, renderle quadrate o a disco
  • Aspetto -> Se volete cambiare icon pack, velocità delle transizioni, orientamento dello schermo e fare alcune modifiche alla barra di stato, siete nel posto giusto
  • Modalità Notturna -> Mod che da un tema scuro a tutto il launcher in base all’orario o a discrezione dell’utente
  • Gesti & Azioni -> È possibile aggiungere varie azioni a tanti tipi di swipe, dallo scorrimento verso l’alto (con una e due dita) al ruotare in senso antiorario (con due dita)
  • Contatore notifiche non lette -> Potrete utilizzare Teslaunread e Missed It, inoltre potrete cambiare la posizione, la grandezza e i colori del badge
  • Funzione di Backup & Ripristino -> Se modificate spesso il launcher e volete salvarvi una configurazione in particolare, questo è il posto giusto

Conclusione

Come potete notare dalle immagini qui sopra, Nova non lascia nulla al caso. Dal Layout delle icone in ogni schermata alla transizione per aprire app/cartelle/drawer, per passare ai colori. Consigliamo vivamente Nova Launcher, visto la semplicità di utilizzo e le moltitudini di modifiche attuabili.

Inoltre, per un’esperienza ancora più completa, consigliamo l’utilizzo di Zooper Widget Pro o KWGT Kustom Widget e uno dei tanti pacchetti disponibili sul playstore (Trident 2, Typographical, ZooperBeard Etc.)

E voi quale launcher usate? Fatecelo sapere qui sotto o nel nostro gruppo Telegram. Inoltre, se volete rimanere sempre aggiornati seguite la nostra pagina Facebook e/o il Canale su Telegram.

Vedi altri articoli correlati
Vedi altro da Yvan Bonci
Vedi altro in Android

Guarda anche

microG: Android senza il dominio Google

Se siete su techmuffin, sarete sicuramente quella fascia di utenti che viene definita “sma…