Home Android Asap Launcher – Lo Swipe Launcher

Asap Launcher – Lo Swipe Launcher

0
0
ASAP Launcher

Siamo tornati con una nuova puntata sui launcher. Vi starete chiedendo il perchè di questo titolo, e a breve ve lo spiegheremo, ma prima scopriamo cos’è Asap Launcher.

Is a home screen replacement which lets you do what you want faster, without the clutter.

Come possiamo leggere dalla frase presente sul playstore, Asap mira a rendere le cose più veloci senza fronzoli. Come fa? è molto semplice.

Configurazione

Asap è uno di quei launcher che, una volta aperti farà partire un breve tutorial per spiegare le proprie funzioni, è davvero molto completo, con tanto di indicazioni per le gestures e le varie pressioni.

Dopo questa breve intro, il launcher sarà pronto per essere utilizzato al massimo del suo potenziale.

Launcher

Si presenta molto minimalistica la schermata principale di Asap, è infatti presente:

  • il dock drawer con 5 icone
  • la barra di ricerca google(modificata), con la quale è possibile aprire:
    • l’app drawer
    • accedere all’app orologio
    • avere il meteo sempre in vista
    • cambiare canzone(se si da il permesso di accedere alla memoria al launcher)

Andando ad eseguire uno swipe sul Dock Drawer, quest’ultimo si aprirà, mostrandoci le app che più utiliziamo nel corso della giornata, troveremo quindi qui, tutte le app che siamo abituati ad usare, in modo tale da poterle riaprire subito senza andarle a cercare nell’app drawer.
Facendo uno swipe verso sinistra, sul bordo dello schermo, apriremo invece i quick settings, toggle rapidi per attivare le varie funzioni del telefono (come wifi, modalità aereo, torcia, hotspot, luminosità, orientamento) e avremo la possibilità di vedere la percentuale della batteria.
Inoltre, è possibile modificare i colori di tutto i launcher dalle impostazioni, ma vedremo più avanti come fare.

Cards

Ecco il vero punto di forza di Asap Launcher, un sistema di Cards accessibili tramite swipe dalla schermata principale. Di default sono messe nella seguente posizione (Da Sx a Dx):

  • Weather(Meteo)
  • Contatct(Contatti)
  • Home page
  • Calendar(Calendario)
  • Todo List(Note)

Queste schede possono essere spostate nella posizione desiderata(a patto di avere la versione Pro del Launcher che costa €1.54), eliminate, e modificate per quanto riguarda il colore. La prima volta che ci imbatteremo nelle cards, ognuna di esse ci chiederà di dare i permessi per:

  • Accedere ai contatti
  • Accedere alla geolocalizzazione per il meteo
  • Accedere al calendario
  • Accedere alla memoria (per il todo list)

Una volta dati, potremo utilizzarle perfettamente il launcher, senza bisogno di particolari modifiche.

Impostazioni

L’unico modo per accedere alle impostazioni di Asap, è entrarci dalla barra google presente in Home page, non molto comodo come metodo, sopratutto se si vogliono vedere le modifiche dei temi rapidamente.
Al suo interno troveremo 6 voci:

  • Themes -> Nel quale sarà possibile cambiare i colori manualmente i colori del launcher, o adattarli ai temi predefiniti:
    • Default (tema light con drawer scuro)
    • Light (Material Light)
    • Dark (Material Dark)
    • Day/Night (cambia in pase all’orario)
    • Wallpaper (prende i colori del wallpaper)
    • Amoled (per salvare batteria sugli schermi amoled)
    • Custom (se si decide di modificare manualmente i colori
  • Look & Feel ->Qui, è possibile modificare le icone, abilitare il contatore delle notifiche(Al momento funziona per poche app), l’orientamento dello schermo, le app nascoste e l’orologio nel widget
  • Cards ->Sezione nella quale è possibile modificare la posizione e/o eliminare le cards
  • Rate ->Andando su questa voce si aprirà automaticamente il playstore e potrete lasciare una recensione del launcher
  • Tutorial ->Nel caso in cui non abbiate chiaro come funziona il launcher, è possibile rivedere il tutorial
  • About ->Per avere informazioni generali sul launcher, come le licenze utilizzate, o il creatore, e accedere alla pagina G+ di Asap
  • Conclusione

    Secondo noi Asap Launcher ha le carte in regola per diventare uno dei migliori nel panorama Android, ha qualche pecca ancora, dovuta per lo più per la giovinezza del progetto. Asap infatti non è tradotto in italiano, non consente la modifica delle cards(che rimangono quelle citate poc’anzi) e non permette di cambiare gestore per il meteo. Lo sviluppatore, nella sua pagina g+ ci fa sapere che le modifiche citate sono in sviluppo, e per quanto riguarda la traduzione, preferisce prima renderlo bug free e poi pensare a quest’ultime.

    E Voi lo avete provato? Se Asap non vi convince e siete alla ricerca di altri launcher Qui e Qui ci sono le recensioni di Home Ux e Nova Launcher, e a voi l’ardua sentenza.

    Se volete rimanere aggiornati sulle ultime notizie o fare quattro chiacchiere con noi dello staff entrate nel canale e gruppo telegram Techmuffin. Se invece non lo avete, qui c’è la nostra pagina Facebook.

Vedi altri articoli correlati
Vedi altro da Yvan Bonci
Vedi altro in Android

Guarda anche

Lineage OS: Facciamo il punto della situazione

Come ben sapete, CyanogenMod è morta (Un bivio lungo la strada). Al suo posto è nata Linea…