Home Android Post-recensione Xiaomi Redmi 3 Pro e MIUI 8

Post-recensione Xiaomi Redmi 3 Pro e MIUI 8

0
0

Solo 2 mesi fa recensivo il piccolo Xiaomi Redmi 3 pro,un device che mi sorprese, l’unica cosa che non mi convinse fu l’andamento altalenante del reparto camera, infatti se gli scatti presentavano una qualità ottima lo stesso non si poteva dire dei video che soffrivano di vistosi cali nel framerate.

Nell’ultima settimana ho avuto modo di riavere in mano lo stesso Redmi 3 Pro(da me recensito) con sopra la MIUI 8 Global 6.9.15 Beta , questa versione della MIUI ha la particolarità di aggiornarsi continuamente, di aver le Gapps e la lingua italiana.

All’inizio ero scettico, infatti mi aspettavo un sistema poco ottimizzato e soprattutto Energivoro ed invece ho dovuto ricredermi, i piccoli problemi software non sono più presenti, la camera nei video si comporta egregiamente,a volte capita che un animazione duri un millesimo di secondo in più ma nulla che possa rovinare l’esperienza utente, il consumo di Ram è diminuito ed infine l’autonomia non è cambiata sostanzialmente.

La MIUI 8…è una meraviglia, un vestito appositamente cucito sopra lo smartphone ma”alla moda”, infatti la vecchia Miui 7 ormai mostrava i suoi anni (portati bene sia chiaro) e si sentiva la mancanza di un ammodernamento.

screenshot_2016-09-20-00-35-08-603_com-android-updater screenshot_2016-09-20-00-34-25-014_com-miui-home

Ventate di aria fresca? Si ma non per tutti

Sostanzialmente questo ammodernamento consiste nell’adozione del material design a 360 gradi e nell’inserimento di alcune features introdotte nelle versioni successive ad Android Lollipop, sì perchè dovete sapere che la versione di android rimane quella, la 5.1.1 ovvero Lollipop.

Il material design approda sulla UI della casa cinese, Finalmente è stato introdotto il pannello del volume divisisibile in 3 categorie( volume suoneria, volume media e volume sveglia).Il multitasking ha subito una rivisitazione( Ios Friendly) così come il File Manager  che insieme al Browser appaiono meno dispersivi.

Ciò che più mi è piaciuto sono i dettagli che ogni singola animazione, feature ed elemento della Ui hanno( status bar che cambia colore in base all’ora della giornata, possibilità di eseguire screenshot in verticale,animazioni ricche e complesse e molto altro).

Ovviamente non mancheranno le vecchie features introdotte da Xiaomi negli ultimi anni( Quickball, gestore “sicurezza” equalizzatore che si integra con la vasta gamma di dispositivi audio e molto altro).

 

 

screenshot_2016-09-20-00-48-22-700_com-android-thememanager screenshot_2016-09-20-00-34-45-364_com-miui-home screenshot_2016-09-20-00-34-53-446_com-miui-home screenshot_2016-09-20-00-36-10-462_com-android-settings screenshot_2016-09-20-00-39-03-765_com-miui-home screenshot_2016-09-20-00-39-57-118_com-miui-home screenshot_2016-09-20-00-40-46-705_com-android-fileexplorer screenshot_2016-09-20-00-44-57-353_com-miui-touchassistant screenshot_2016-09-20-00-45-40-837_com-android-settings screenshot_2016-09-20-00-45-52-620_com-android-settings screenshot_2016-09-20-00-48-09-185_com-android-browser

 

 

 

 

Conclusione

Ancora una volta possiamo vedere come Xiaomi si migliori con lo scorrere del tempo non facendoci sentire la mancanza delle più recenti versione del robottino verde, inoltre ha sistemato tutti i “piccoli problemi“che affliggevano uno degli ultimi nati.

2 mesi son già passati il tempo vola ma il piccolo Redmi 3 Pro si migliora, aggiornamento dopo aggiornamento si evolve ma allo stesso tempo rimane lo stesso, lo stesso cosa? lo stesso Best Buy!

Vedi altri articoli correlati
Vedi altro da Vincenzo Pedalino
Vedi altro in Android

Guarda anche

OnePlus 5 HUB: Il modding a portata di mano

In questo articolo andremo a raccogliere tutte le ROM, i kernel e le varie mod disponibili…